Cosa succede se si circola con l’assicurazione scaduta

L’obbligo della copertura della polizza assicurativa di responsabilità civile per i veicoli è sancito dall’articolo 193 del nostro Codice della Strada.

Nel caso di una polizza già stipulata e in scadenza le compagnie assicurative inviano un promemoria. In generale esso viene inviato 30 giorni prima che l’assicurazione scada con il termine ultimo della copertura.

Ma cosa succede se questo avviso viene ignorato deliberatamente o passa inosservato?
Precisiamo innanzitutto che, stando al secondo comma dell’articolo 1901 del Codice Civile, la polizza assicurativa mantiene la sua efficacia anche dopo i 15 giorni che ne seguono la data di scadenza. Si tratta di un beneficio che interessa solo le polizze di durata annuale e che difficilmente può trovarsi in polizze di durata inferiore.

Qualora gli organi accertatori sorprendano un automobilista a circolare con l’assicurazione scaduta, il trasgressore incorrerà in una sanzione pecuniaria compresa tra gli 841 e i 3.287 euro. Alla multa seguirà anche il sequestro del veicolo. Il cui prelevamento, trasporto e deposito in sarà materia di pertinenza delle forze dell’ordine. In alcune circostanze, il luogo in cui l’automobilista potrà tornare a riscattare il veicolo può essere concordato con il trasgressore stesso.

È possibile che la già menzionata sanzione venga ridotta del 25%, a patto che si presentino due condizioni essenziali:

  • il rinnovo che prevede il pagamento del premio nei 15 giorni successivi alla scadenza stabilita dall’articolo 1901 secondo comma;
  • la demolizione del veicolo entro 30 giorni dalla contestazione della violazione, previa comunicazione dell’intenzione stessa all’organo che ha messo in luce la trasgressione.

L’automobilista avrà tempo 60 giorni per pagare la sanzione amministrativa, per un ammontare equivalente al minimo stabilito dalle singole disposizioni. In aggiunta, chi trasgredisce è tenuto a farsi carico delle spese di prelievo, trasporto e custodia dell’auto sottoposto a sequestro. Per riavere la macchina è necessario anche mettersi in regola mediante il pagamento del premio assicurativo.

Nell’eventualità di un incidente provocato da un automobilista a bordo di un veicolo con assicurazione scaduta o senza assicurazione, il guidatore dovrà risarcire personalmente i danni causati a persone o cose. A rispondere però in questo caso sarà anche il proprietario della vettura.

Per gli automobilisti che circolano con documenti assicurativi contraffatti è disposta dal Codice della Strada non solo la confisca amministrativa del veicolo e la sanzione pecuniaria, ma anche quella accessoria della sospensione della patente di guida per 12 mesi.